La storia del club

Il 21 maggio 1952 nasce il Panathlon Club Genova. Il suo primo Presidente è Giovanni Maggio. Il Vice Presidente Vicario è Aldo Mairano affiancato dall’altro Vice Presidente Giuseppe  Bertoni. Consiglieri Ernesto Cauvin, Adolfo Dellacasa, Aldo Parodi, Giovanni Peragallo. Segretario Angelo Galletto Valladares, Economo Alberto Lepri.

Il primo anno di vita del club si svolge con tre riunioni conviviali: ad Ottobre Giovanni Maggio illustra il tema “Sguardo panoramico dello Sport Italiano” a Novembre Velleda Cesari interviene su “Lo Sport e la Donna” infine a Dicembre Giuseppe Bertoni parla su “Problemi annessi allo sviluppo del gioco del calcio”. 

Nel 1953 il Club va a regime con  6 riunioni conviviali durante i quali vengono trattati temi di grande interesse quali, tra gli altri, per esempio “Lo sport nella Repubblica Argentina”, relatore il Console di Argentina in Genova Antonio Liberti, “Lo Sport femminile”, relatore Bruno Roghi ed Aldo Mairano con “L’importanza dello Sport nella Vita Nazionale” ed anche Aldo Galletto con “Lo Sport dalle origini”. 


Ormai il Club è avviato e con le sue iniziative scriverà una pagina significativa nella vita sportiva e sociale di Genova.

 

La storia del Club a ritroso nel tempo attraverso le iniziative che hanno caratterizzato il Club negli anni.

2012-2015
Sotto la presidenza di Antonio Micillo viene istituita la “Serata in rosa” e l'incontro-evento con il conferimento delle Patenti Etiche a diverse Società Genovesi, la consegna, quale service dei Soci, di libri a carattere sportivo, alla Biblioteca del CONI Liguria “Emanuele Scarpiello”.
Viene posta particolare attenzione alle eccellenze sportive locali dei vari sport, con la partecipazione alle conviviali di giovani atleti che hanno raggiunto i massimi livelli nelle loro discipline. Il Club interviene con propri documenti sulla politica sportiva cittadina. La pressante richiesta di un palazzetto è l'argomento principe dell'incontro con il nuovo Presidente del CONI Giovanni Malagò, ospite del Club.
Nasce il Panathlon Junior Genova.
La redazione del Notiziario viene affidata al Consigliere Massimo Sotteri. Il Notiziario sorto durante la Presidenza di Attilio Panizzi è stato per vent'anni redatto da Antonio Micillo ed ha ricevuto dal Panathlon International il Premio Brera per la comunicazione.

2008-2011
Il  Presidente è Antonio Cairo che focalizza l’intervento del Club in una stretta collaborazione con le Federazioni Sportive Nazionali per conoscere i successi ed i problemi dello sport italiano e se del caso diventarne cassa di risonanza

2002-2007
Il Panathlon Club Genova inserisce ufficialmente nelle sue premiazioni anche i Premi Fair-Play. Il Presidente Bonsignore rilancia il ruolo sociale del Club coinvolgendo i Suoi Soci e nello stesso tempo cercando di recuperare le Sue radici storiche e la memoria del passato nei suoi aspetti più nobili.

2000-2001
Il Panathlon Club Genova inserisce ufficialmente nelle sue premiazioni anche i premi Fair-play. La nuova presidenza, con un Consiglio estremamente compatto cerca il rilancio del ruolo sociale del Club, coinvolgendo i suoi soci e nello stesso tempo cercando di recuperare le sue radici storiche e la memoria del passato nei suoi aspetti più nobili.

1996-1999
Il Presidente è l’Avvocato Ernesto Morra il quale richiama ripetutamente l’attenzione dei Soci sui doveri degli Amministratori pubblici verso lo Sport ed in particolare verso gli impianti sportivi ; l’Avv. Morra ritiene estremamente importante il coinvolgimento degli Assessori e dei Sindaci nella vita dei Club.

1992-1995
Il Presidente è il Generale Attilio Panizzi il quale richiama il Club al dialogo con le testate giornalistiche, incrementa l’interesse per il binomio sport-scuola e richiama l’attenzione sugli Sport minori i cui valori etico-morali sono spesso superiori a quelli degli sport tradizionalmente più importanti.
Nasce nel 1992 il “Notiziario” del Club che viene affidato all’addetto stampa Antonio Micillo.

1984-1991
Il Presidente è Lorenzo Podestà il quale in concomitanza con la sua Presidenza del CONI Ligure, invita alle riunioni del Panathlon grandi Campioni dello Sport e dirigenti sportivi di fama mondiale.
Ricordiamo : Paolo Cappabianca Presidente P.I., Charles Palmer, Andres Varela, Arrigo Gattai, Alberto Cova, Livio Berruti, Antonio Maspes, Fiorenzo Magni, Maria Canins, Luca Cordero di Montezemolo, Sebastian Coe, Antonio Spallino futuro Presidente del P.I., Adriano Panatta, Ben Johnson, Alberto Tomba, Francesco Moser e molti altri.
Il suddetto periodo verrà ricordato per l’importanza ed il numero degli ospiti.

1978-1983
Nei sei anni presiede il club Giorgio Odaglia, Ordinario di Medicina dello sport nell’università di Genova. Egli cerca, riuscendoci, di dare al club una maggiore forza distrettuale, nazionale e internazionale. Egli lega il suo nome alla carica di Consigliere Centrale per ben otto anni ottenendo riconoscimenti unanimi.
Per gemmazione nasce il Panathlon di Genova Levante presieduto da Odaglia dal 1986 al 1993 e successivamente dal Campione del Mondo di sci nautico Roby Zucchi (1994-1997) ed infine da Michele Cipriani (1998-2001).

1972
Il Panathlon si avvicina al “Bancarella Sport” felice creazione della Fondazione del Libro e più volte organizza la presentazione dei libri selezionati come finalisti dalla commissione. Gli autori di tali libri, nelle varie edizioni, sono stati più volte ospiti del club e tra questi ricordiamo Ida Castiglioni, Jacopo Marchi, Ambrogio Fogar, Vladimiro Caminiti, Lea Pericoli, Giancarlo Zuccaro ed altri.
Oggi il riavvicinamento tra il Panathlon International ed il “Bancarella Sport” è un fatto reale.

1971
Su idea del Socio Giancarlo Zuccaro viene creato il Premio “IL VINCENTE” da assegnare a personaggi che hanno compiuto gesti di nobiltà sportiva in occasione di competizioni o in situazioni e prospettive ad alto contenuto spirituale. Il premio è stato assegnato nell’arco degli anni a : Toracca, Acquarone, Traverso, Gallina, Bonechi, Massini, Merzario, Roma, Alessandri, Gualdi, Vasino, Pescante, Calcagno, Abbate, Don Mantovani, Palomba, Trillini, Panetta, Regazzoni, Onorato, Soldini infine nel 2001 a Willy Jimenez Ramos, giovanissimo calciatore del Don Bosco di Sampierdarena.

1970
Il Consiglio Direttivo del Club presieduto da Roberto Bocciardo delibera di assegnare una pergamena ed una medaglia d’oro ai Sindaci dei Comuni Liguri particolarmente impegnati a realizzare impianti sportivi. Vogliamo ricordare Antonio Ferro, Sindaco di Recco e Fulvio Rosina, Sindaco di Bogliasco.

1968
Viene promosso un torneo calcistico per onorare la memoria di Luigi Burlando con tre edizioni successive, vinte rispettivamente dalla U.S. Don Bosco, dal G.S. Borgoratti e dall’U.S. Baiardo.

1963
Il Panathlon Club Genova, d’intesa con il Provveditorato agli Studi, lancia un concorso per borse di studio per studenti appartenenti ai gruppi sportivi di Genova e della Provincia. Ai rapporti Panathlon-Scuola si sono dedicati vari Presidenti, tra i quali, il Generale Attilio Panizzi.

1960
In tale anno e fino al 1981, il Panathlon Club Genova su proposta del compianto Edilio Pareto, istituisce la figura del “decano dello sport” figura intesa come aristocratico simbolo dei valori sportivi.
Il ciclo è ricco di nomi prestigiosi e ne vogliamo ricordare alcuni : Ghiorzi, Buttignol, Dani, Silvio Podestà, Mairano, Pasteur, Cardinale, Lunghi, Burlando, Santamaria, Garaventa, Macaggi, Valente, De Pra’, Bocciardo, Baloncieri ed altri tra i quali Vincenzo De Sanctis e il Segretario Onorario Angelo Galletto Valladares.

NOTA! Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili anche per la profilazione dei visitatori.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta la politica del sito. Per saperne di piu'

Approvo

Back to Top